While the Prada Foundation explores the ambivalent relationship between originality and imitation, in roman culture and in its insistence on the spread of multiples as gifts to Greek Art, VIASATERNA, Art Gallery in Via Leopardi 32 opens the exibition PICTURE PERFECT, a collective of 11 artists (Hans Peter Feldman, Joe Hamilton, Anna Kristensen, Mario Militia, Taisuke Mohri, Macoto Murayama, Shuichi Nakano, Wieland Payer, Annalisa Pintucci, Wang Qiang and Lorenzo Vitturi), result of a collaboration with the team of FANTOM, which is looking after next seasons upcoming exhibition calendar. PICTURE PERFECT is a florilegium of works by artists who start from Photography as a Language chosen developing it in different directions: from video art to painting and digital technology. The original proposals, brings back to memory, the issues and the research of surrealists with the photographic production, when they realized that the image in those years was to undergo an upgrade of quality and distinction.

Macoto-Murayama-Lathyrus-Odoratus-LMACOTO MURAYAMA, Lathyrus odoratus L_top view_b. digital c-print, cm 100×100, © Viasaterna/Frantic.

The same thing is clear even today. Looking at the works in the exhibition, we have the feeling that the saturation of images coming from the constant re-leveling of forms and styles of the past, one of the obvious indicators of the cosmic void of creativity, has  created a déjà-vu in the artistic production;  all young artists present, reset everything, thinking only to the now, to the present day. They make up a formula of power and poetry, looking for new forms of expression for new creative adventures starting by the mean of photography, experimenting with techniques, nature, grammar and aesthetic, in which different ways of representing are a sign full of expressive forms, of freedom, of provocations to subvert, undo, define only for the perfection of the image.

Shuichi-Nakano-Sky-Walk-2014SHUICHI NAKANO, Sky walk, 2014, olio su tela, cm 27.3×22 © Viasaterna.

Mentre la Fondazione Prada esplora il rapporto ambivalente tra originalità e imitazione, nella cultura romana e nel suo insistere sulla diffusione di multipli come omaggi all’arte greca, VIASATERNA, Galleria d’arte in Via Leopardi 32 inaugura con PICTURE PERFECT una collettiva di 11 artisti, (Hans Peter Feldman, Joe Hamilton, Anna Kristensen, Mario Milizia, Taisuke Mohri, Macoto Murayama, Shuichi Nakano, Wieland Payer, Annalisa Pintucci, Wang Qiang e Lorenzo Vitturi) frutto della collaborazione con il team di FANTOM a cui è stata affidata la cura delle prossime stagioni espositive. PICTURE PERFECT è un florilegium di opere di artisti che ripartono dalla fotografia come linguaggio scelto sviluppandola in diverse direzioni: video art, pittura e tecnologia digitale. L’originali proposte riportano alla memoria le problematiche e la ricerca che ebbero i surrealisti con la produzione fotografica quando capirono che l’immagine in quegli anni doveva subire un upgrade di qualità e distinzione.

Taisuke-Mohri-Rose-3TAISUKE MOHRI, Rose3, pencil on paper, cm21x21x4 @Viasaterna.

La stessa cosa appare evidente anche ai nostri giorni. Osservando le opere presenti alla mostra si ha la sensazione che la saturazione di immagini provenienti dal costante ripescaggio di forme e stilemi del passato, uno degli indicatori evidenti del vuoto cosmico di creatività, abbia creato anche nella produzione artistica un déjà-vu, i giovani artisti presenti azzerano su tutto, pensando solo al qui, all’oggi. Inventano una formula di potere e poesia, alla ricerca di nuovi linguaggi espressivi per nuove avventure creative ripartendo dal mezzo della fotografia, sperimentando tecniche, natura, grammatica, ed estetica, in cui i differenti modi di rappresentare sono più sempre un segno carico di forme espressive, di libertà, di provocazioni tutte da sovvertire, annullare, definire solo per la perfezione dell’immagine.

lineaa

Share on FacebookTweet about this on Twitter